Dialogo tra un sociologo argentino e un pedone errante in eurasia

28 novembre 2010

Parenti Argentini: ecco la mia bozza di proposta di ricerca.

Pedone: Trovo ottima la tua proposta di ricerca, soprattutto la relazione tra il conoscere una persona approfonditamente ma in poco tempo, il potersi fidare di questa persona e l’utilizzo dell’umorismo e soprattutto del non senso come strumenti. E’ una specie di prova del nove. Visto che non si puo’ essere sicuri in una relazione poco approfondita che la persona giocherà nel modo che noi vorremmo o ci aspettiamo, si prova il gioco inverso. D’altra parte molte persone sono capaci di aderire a un modello standardizzato. Ma ad esempio: tra 10 candidati che si comportano in maniera adeguata a un colloquio di lavoro e rispondono bene alle domande, chi scegliere? La carta del non senso permette di ribaltare i presupposti e di simulare un procedimento “invertito”, dall’ordine al disordine. Questo risulta molto interessante anche a livello filosofico. Per conoscerti devo conoscere la parte più vera di te, forse quella più privata, quella scevra delle formalità più esteriori (anche lo humor e il non sense hanno la loro forma). E’ come dire: giù la maschera, lo sappiamo che in fondo la parte vera della vita è quella che sfugge a ogni possibilità di darle senso, quindi se vogliamo parlare di qualcosa che abbia veramente significato, allora dobbiamo parlare dell’assurdo, o meglio, lasciare parlare l’assurdo.

State pronti. D’ora in poi i colloqui di lavoro in Argentina finiranno con una supercazzola.

Annunci

3 Risposte to “Dialogo tra un sociologo argentino e un pedone errante in eurasia”

  1. Francesca said

    “quindi se vogliamo parlare di qualcosa che abbia veramente significato, allora dobbiamo parlare dell’assurdo, o meglio, lasciare parlare l’assurdo.”

    Molto giusto, ma nessuno parla dell’assurdo, nessuno fa parlare l’assurdo, molti fingono la maschera dell’assurdo che è ancora peggio.

    Poi cos’è l’assurdo?

    (Il titolo del post è molto Leopardiano, mi piace. )

    • Io sono solo un pedone errante, faccio le domande… le risposte non le so 🙂

      Comunque per me personalmente è assurdo fingere che le cose abbiano un senso così come sono e difenderle con argomentazioni razionali. Se tu pensi a quello che hai fatto nella tua vita e inizi a cercare davvero un senso, un motivo profondo, non lo troverai. O forse lo troverai ma sarà senz’altro assurdo. Prova!

  2. sanalamucca said

    A parte questo breve sintagma /potersi fidarsi/ che non si può proprio leggere, il resto è quantomeno gattosalgigesco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: