Ecco perchè cantiamo sotto la doccia

25 ottobre 2010

Come on come on now touch me baby, can’t you see that I’m not afraid? (canticchio)

Sei in onda.

Ah, ok, scusate. (schiarisco la voce):

Ricercatori di una università australiana hanno scoperto il motivo per cui cantiamo sotto la doccia. La ricerca di bio-tecnica del suono ha scoperto che è la struttura della doccia stessa a conferirle il potere di stimolare la nostra voglia di esibirci in performance canore, che oltretutto risulterebbero più intonate che in altri ambienti. In pratica le pareti della doccia, specie se in vetro, consentono una migliore acustica e un effetto “delay” che i cantanti riescono a ottenere solo grazie a sofisticate strumentazioni. Sembra che il corpo nudo tenda ad accordarsi naturalmente sulle frequenze prodotte dalla voce. In più il rumore dell’acqua scrosciante fornisce una base sonora neutra che aiuta a liberarsi dall’imbarazzo del silenzio e riproduce un effetto live.

Ricercatori di una università italiana invece non sono ancora riusciti a capire come facciano i ricercatori australiani ad avere i finanziamenti per ricercare tutte queste minchiate.

Come fate?

He’s bitter and twisted, he knows what he wants.
He wants to be looked at, he wants to belong.
He wants us to listen, he wants us to weep.
He was a stupid baby who turned into a powerful freak.

But how do you?

He lives with his mother, but we show him respect.
He’s a dangerous bigot, but we always forget.
And he’s just like his daddy, because he cheats on his friends.
And he steals and he bullies, anyway that he can.

But how do you?

Annunci

Una Risposta to “Ecco perchè cantiamo sotto la doccia”

  1. adalbertoparenti@libero.it said

    ti allego il risultato di una ricerca prodotta da mio zio qualche anno fa, in quanto pertinente e illuminante sotto certi aspetti… ma soprattutto per smentire questo tuo pessimismo rispetto ai limiti della ricerca italiana.
    secondo quanto da lui rilevato, in un test a risposta chiusa, su un campione di circa 5.456.324 soggetti maschi dai 15 ai 67 anni:

    il 50% degli italiani canta sotto la doccia;

    il restante 50% si masturba sotto la doccia.

    questo lascia però spazio a un paio di osservazioni che necessiterebbero ulteriore ricerca: è vero quindi che il maschio(italiano nel caso, ma forse potremmo generalizzare) non è multitasking ? ovvero non riesce a fare più di una cosa alla volta…
    e secondo, se la risposta è SI, significa che nessun maschio italiano usa la doccia per lavarsi… cosa usiamo quindi ? ha senso dopo la doccia, soprattutto se siamo maschi del secondo tipo, mettersi vestiti puliti ? da che cosa deriva questa nostra abitudine ? sarà per qualche effetto di una “lavaggio mentale” ad opera di qualche pubblicità di detersivi ?
    lascio questi quesiti e tanti altri che potrebbero derivarne agli altri avventori del blog..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: