Gennarì

24 settembre 2010

L’ufficio centrale delle Poste di Bologna si sviluppa lungo il pian terreno di un bel palazzotto tardo rinascimentale in piazza Minghetti. E’ un edificio simmetrico e grigio, ma di un grigio cordiale e allegro, luminoso.
All’attenzione di chi si appresta ad entrarvi sono destinate tre informazioni, le quali evidentemente sono ritenute le più importanti dalla direzione. Sono appiccicate alla porta a vetri d’ingresso. La prima è il logo di poste italiane, per essere sicuri che nessuno entri a chiedere un chilo di salsiccia. La seconda riguarda gli orari di apertura degli uffici. La terza è un cartello con su scritto: “Tessere del tifoso NAPOLI esaurite”.

“UANEME ‘E SAN GENNARO!” è stata la prima cosa che ho pensato. Proprio le tessere del tifoso del Napoli? Proprio e solo Napoli? Sarebbe stato più logico, forse, che fossero esaurite le tessere del tifoso del Bologna.
In realtà non ho assolutamente voluto credere a quel cartello, anche perchè non potevo credere che fosse rivolto proprio a me. Per un attimo, stordito dalla meraviglia, avevo scordato di essere andato lì esattamente per quel motivo.
Così ho avuto una seconda reazione, imponderata ma prevedibile. Tanto prevedibile che la direzione delle poste aveva fatto affiggere un cartello uguale al primo di fianco al distributore dei numeri per gli utenti che come me erano stati scettici sul primo: TESSERE DEL TIFOSO NAPOLI ESAURITE.

Evidentemente i Napoletani hanno degli atteggiamenti standard, tanto che ovunque mi girassi per cercare speranze trovavo il solito cartello a scoraggiarmi. Ho iniziato a pensare a quanti napoletani potevano aver intasato le poste per richiedere quella tessera e quanti “no” dovevano essere stati pronunciati; così, mentre fantasticavo sul fatto che la parola Napoli mi avesse fatto sentire dapprima un singolo individuato, scoperto, costretto ad autodenunciarsi fra tanti come diverso e poi una parte di un armata immensa e pericolosa, ho preso il bigliettino con il numero. I cartelli potevano essere vecchi.

Mi dica.
Salve volevo un’informazione.
Sì.
Ehm, la tessera del tifoso…
FINITE.
Ah, e..senta..se vado in altri posti?
No, sono proprio finite.
Ah, e solo quelle del Napoli?
Noi abbiamo solo quelle del Napoli, e le abbiamo solo noi, in tutto il centro-nord.
E quando possono arrivare?
Ogni momento è buono.
Capisco.

Non capisco in realtà, non capisco perchè l’ufficio postale di piazza Minghetti in stabile signorile sostenga di avere l’esclusiva sulle tessere del Napoli nel centro-nord. Ma non mi interessa molto, preferisco concentrarmi su un pensiero più accattivante: quanti siamo? Quanti napoletani ci sono? Siamo ovunque, e siamo più di tutti. Chissà cosa si può fare con un’entità sociogeografica tanto diffusa e in continua espansione. Per ora ci hanno fatto la Lega Nord. Ma quando faranno la Lega Sud temo che sarà molto, ma molto peggio.

P.S. Gennarì, fa che domani escono due o tre tessere del tifoso Napoli

Annunci

3 Risposte to “Gennarì”

  1. sanalamucca said

    maperchè vuoi comprare la tessera del tifoso?

  2. giadinha said

    bellissimo!! 😀 certo che non c’è cosa più odiosa di un cliente che chiede cose palesi e comunicate al pubblico in tutte le salse

  3. serena said

    ti sbagli, cara giada:
    c’è lui, e poi c’è antonio.
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: